Obiettivo zero giocatori problematici entro il 2030, Sisal istituisce il Comitato Scientifico per il Gioco Responsabile

Scritto da Daniele
Pubblicato il 29/07/2022
Obiettivo zero giocatori problematici entro il 2030, Sisal istituisce il Comitato Scientifico per il Gioco Responsabile

Un Comitato di Coordinamento Scientifico interamente dedicato al Gioco Responsabile. È il nuovo organo indipendente istituito da Sisal nell’ambito del programma che l’azienda sta portando avanti ormai da oltre dieci anni per la tutela dei propri consumatori.

Il Comitato, che avrà lo scopo di garantire un supporto esterno sul coordinamento delle attività di Gioco Responsabile e la coerenza strategica delle varie iniziative con i progetti aziendali, suggerendo nuovi spunti di sviluppo, è formato da cinque componenti esterni con esperienze diversificate, i cui profili professionali sono stati resi noti dalla stessa Sisal:

  • Cinzia Castiglioni, Docente di Psicologia del Marketing e dei Consumi e Ricercatrice presso l’Unità di Ricerca in Psicologia Economica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano;
  • Maurizio Fea, Psichiatra, Project Manager per la terapia online sul gioco per conto di Federserd;
  • Emanuela Girardi, Fondatrice di Pop AI (Popular Artificial intelligence) Membro del Consiglio direttivo di Adra (Artificial Intelligence, Data and Robotics Association);
  • Stefano Mainetti, Professore Aggregato POLIMI Graduate School of Management;
  • Stefania Siani, Presidente ADCI – Art Directors Club Italia.

Il team, già incontratosi ieri per la prima volta presso il nuovo Headquarter di Sisal a Milano, si riunirà a cadenza bimestrale per prendere visione dei programmi di sviluppo portati avanti dagli undici tavoli di lavoro attivi sul progetto, sempre nell’ambito delle attività guidate dal team di Stefano De Vita, Responsabile Gaming & Market Intelligence Director dell’azienda.

“Si tratta di una tappa importante nell’evoluzione del programma di Gioco Responsabile dell’azienda – ha affermato De Vita, come si legge in una nota di Sisal -. Il nuovo Comitato di Coordinamento Scientifico ci permette di accelerare in maniera importante lo sviluppo del Gioco Responsabile attraverso un confronto aperto con esperti di diversi ambiti disciplinari e sancisce il passaggio da un approccio definito dall’azienda a un programma condiviso con terze parti”. 

Educazione al gioco bilanciato

L’istituzione del Comitato di Coordinamento Scientifico è solo l’ultimo dei molti interventi attuati negli ultime mesi da Sisal per garantire un’esperienza di gioco sostenibile: sul canale retail è stato avviato un progetto di formazione dedicata a tutto il personale degli oltre 4.500 punti vendita, mentre sul canale online l’azienda si avvale di innovativi strumenti per rafforzare la tutela dei giocatori.

Tra questi ultimi, anche tool di Intelligenza Artificiale, ed in particolare un algoritmo basato sul PGSI (Problem Gambling Severity Index) che consente di individuare in maniera predittiva comportamenti di gioco a rischio.

Il programma di Gioco Responsabile di Sisal si avvia ed è costantemente alimentato anche da una ricca fase di ricerca, che includendo l’ambito sociale è mirata a generare un dataset informativo che consente di identificare una serie di azioni e di potenziali aree di mitigazione nei comportamenti di gioco.

Attività del Comitato di Coordinamento Scientifico sarà quindi quella di supervisionare il piano ricerche, garantendone l’alto standard qualitativo e contribuendo a definire le linee guida evolutive sulle tematiche di Gioco Responsabile.

Il nuovo organo è già al lavoro per facilitare il raggiungimento dell’obiettivo ultimo e ambizioso di Sisal: il raggiungimento di zero giocatori problematici entro il 2030.

Autore
Content Writer, Editor & Junior Geek
Pane, casinò online ed RTP. Gli piace tenersi sempre aggiornato con le ultime innovazioni in materia di giochi e palinsesto degli operatori. Che sia una nuova slot o un’offerta appena lanciata sul mercato, le sue recensioni partono dall’esperienza diretta ma devono superare anche la prova delle statistiche e dei dati. Conosce tutti i retroscena delle avventure di Rich Wilde, oltre a ogni citazione dei film di Verdone.