LeoVegas, 99,5 milioni di euro di ricavi nel quarto trimestre del 2022. Venduta la quota di partecipazione in BeyondPlay

Scritto da Daniele Alfieri
Pubblicato il 17/02/2023
LeoVegas, 99,5 milioni di euro di ricavi nel quarto trimestre del 2022. Venduta la quota di partecipazione in BeyondPlay

Nel quarto trimestre del 2022 i ricavi di LeoVegas sono aumentati dell’1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, raggiungendo i 99,5 milioni di euro.

Come si legge in un comunicato emanato dal colosso svedese dei casinò online, la crescita organica in valuta locale è stata del 6%, mentre l’EBITDA (sinonimo di MLO, Margine Operativo Lordo) riportato è stato di 2,6 milioni di euro, ma è stato influenzato da elementi che incidono sulla comparabilità per un totale di -1,1 milioni di euro, inclusi costi di transazione, accantonamenti per programmi di incentivazione e ricavi relativi alla vendita di un database di clienti pari a 0,5 milioni di euro.

L‘EBITDA rettificato è stato quindi di 3,7 milioni di euro, corrispondente a un margine del 3,8%. Nel report trimestrale agli investitori, LeoVegas ha dichiarato che dopo il cambio di proprietà con MGM Casino Next Lion, LLC e il delisting dal Nasdaq Stockholm gli obbligazionisti hanno avuto il diritto (ma non l’obbligo) di riscattare le obbligazioni della società in circolazione.

Le offerte di riacquisto sono scadute il 14 e il 28 novembre e gli obbligazionisti hanno accettato riacquisti corrispondenti a un importo nominale di 318,75 milioni di corone svedesi al prezzo del 101% del valore nominale, pagati unitariamente con gli interessi maturati nel trimestre.

International Gaming Awards: la vittoria di LeoVegas

Le sfide del futuro

Nella stessa nota, LeoVegas ha ribadito che la principale sfida e incertezza che l’azienda deve affrontare è rappresentata dal quadro legale del gioco online, in quanto le decisioni e i cambiamenti nelle legislazioni possono influenzare le sue attività commerciali e le opportunità di espansione.

Poiché la maggior parte dei suoi clienti si trovano in Europa, lo stato legale delle giurisdizioni legate all’UE ha la massima importanza per il gruppo. Tuttavia, anche gli sviluppi al di fuori dell’UE potrebbero influenzare le prospettive future della società e interessare le stesse attività già esistenti.

LeoVegas ha anche annunciato di aver avviato un progetto di ricerca quadriennale con il Karolinska Institute, uno dei principali centri medici universitari al mondo, per migliorare i metodi di identificazione e prevenzione dei problemi di gioco. Per tale scopo, l’operatore fornirà dati e finanziamenti.

BeyondPlay: logo

Venduta la quota del 25% di BeyondPlay

Tramite un’altra nota, LeoVegas ha fatto sapere di aver venduto la sua partecipazione del 25% in BeyondPlay (ex SharedPlay), ottenendo un ritorno del 73% sull’investimento in meno di due anni. Numeri che dimostrano anche la capacità del gruppo di identificare e sostenere talenti nel settore dell’iGaming attraverso la sua divisione di investimento LeoVentures.

Gustaf Hagman, CEO di LeoVegas Group, ha così commentato l’operazione: “È stato davvero incredibile vedere BeyondPlay crescere da un’idea a un leader nella sua nicchia di settore negli ultimi due anni. Karolina Pelc (CEO di BeyondPlay, ndr) e il suo team hanno fatto un lavoro impressionante e so che sono solo all’inizio. Non vediamo l’ora di dare seguito alla nostra preziosa partnership con BeyondPlay e gli auguriamo una continua crescita“.

Le ultime news:

Autore
Games Specialist & Geek Junior
Pane, casinò online ed RTP. Gli piace tenersi sempre aggiornato con le ultime innovazioni in materia di giochi e palinsesto degli operatori. Che sia una nuova slot o un’offerta appena lanciata sul mercato, le sue recensioni partono dall’esperienza diretta ma devono superare anche la prova delle statistiche e dei dati. Conosce tutti i retroscena delle avventure di Rich Wilde, oltre a ogni citazione dei film di Verdone.