Partecipanti semifinali Eurovision Song Contest - San Marino e gli altri Paesi

Partecipanti semifinali Eurovision Song Contest

Il contest canoro ispirato al nostro festival della canzone nato nel dopoguerra, che conosciamo come Sanremo, quest’anno è alla sua 64ª edizione. Parliamo dell’Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv.

Vi prendono parte principalmente i Paesi dell’EBU (European Broadcasting Union), ma non solo quelli europei, invece.

Ad esempio, nel 2015 anche l’Australia è entrata a far parte del gruppo di partecipanti.

Al momento, secondo il regolamento introdotto nel 2012, il numero massimo di partecipanti della finale dell'Eurovision ammonta a 26, cifra che include: il Paese ospitante il contest, i 10 qualificati per ciascuna delle due semifinali e i "Big Five" *.

Ma alle 2 semifinali, che si svolgeranno il 14 e 16 maggio, parteciperanno rispettivamente 17 e 18 artisti.  

* Per “Big Five” si intendono quei Paesi che contribuiscono più ampiamente all’European Broadcasting Union, ossia Francia, Germania, Spagna, Italia e Regno Unito, che ogni anno dal 2000 (dal 2011 per l’Italia, fino ad allora assente dal festival per 14 anni) si qualificano automaticamente per le finali dell’Eurovision, incluso l’Eurovision 2019.


San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera

Eurovision Song Contest

A seguito della vittoria di Netta all’Eurovision 2018 di Lisbona, con “Toy”, l’Eurovision 2019 si svolgerà all’Expo Tel Aviv (International Convention Center); le semifinali si terranno il 14 e 16 maggio, mentre la finale si svolgerà di sabato 18 maggio.

L’Eurovision Song Contest è iniziato nel 1956 con soli 7 partecipanti: Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Olanda e Svizzera. Ma anno dopo anno questo numero cresce sempre più. Aumentano i Paesi partecipanti e parallelamente quelli in cui il contest viene trasmesso.

San Marino all'Eurovision Song Contest

I Paesi che prenderanno parte all’Eurovision Song Contest sono:

Albania, Armenia, Australia, Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Belgio, Cipro,  Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda Islanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Macedonia del nord, Malta, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera sono quindi tra i partecipanti di quest’anno, e qui vogliamo dare qualche informazione in più sulla storia di questi 5 Paesi all’Eurovision Song Contest.

Buona lettura!

San Marino all’Eurovision Song Contest con Serhat

San Marino ha partecipato all’Eurovision Song Contest 9 volte dal 2008, preferendo portare brani in lingua inglese.

Lo vedremo all’Eurovision Song Contest 2019 nella prima semifinale, con Serhat, già sul palco dell’Eurovision Song Contest nel 2016. Ma c’è chi, per San Marino, ha collezionato più partecipazioni di questi negli anni. Parliamo di Valentina Monetta, che si presenta prima 3 volte consecutive, nel 2012, 2013, 2014, all'Eurovision per San Marino, e poi nel 2017 per la 4ª volta, ma con Jimmie Wilson.

Queste 4 partecipazioni le sono valse il record di donna con il maggior numero di partecipazioni all’Eurovision Song Contest negli anni. Proprio alla sua ultima partecipazione, nel 2014, Valentina porta a casa il miglior risultato di San Marino al contest, quando ce la fa a passare alle finali.

Quest’anno San Marino arriva per la seconda volta sul palco dell’Eurovision Song Contest con Serhat, quindi, che vanta, oltre al ruolo di cantante, anche quello di scrittore di canzoni, produttore discografico e televisivo, presentatore e… dentista!

Serhat inizia la sua carriera in Turchia, per poi spostarsi in Germania dal 2013, mentre nel 2016 partecipa all’Eurovision Song Contest per San Marino per la prima volta con “I Didn’t Know”.

Quest’anno tornerà sul palco dell'Eurovision Song Contest per San Marino con “Say Na Na Na”.

Serbia all’Eurovision Song Contest con Nevena Božović

La Serbia entra all’Eurovision Song Contest nel 2007, ma la sua storia al contest inizia come parte della Jugoslavia prima e di Serbia e Montenegro poi. La sua prima partecipazione come parte della Jugoslavia risale al 1961, ma arriva a partecipare come Serbia nel 2007.

Ed è proprio nel 2007 che la Serbia colleziona la sua unica vittoria, che le permette di ospitare l’Eurovision Song Contest l'anno successivo, a Belgrado.

Questa vittoria regala alla Serbia il titolo di secondo Paese ad aver vinto nello stesso anno del suo debutto, seconda solo alla Svizzera, che vinse nella prima edizione dell’Eurovision Song Contest, nel 1956.

Unico Paese dell’ex Jugoslavia ad aver conseguito una vittoria, la Serbia perteciperà all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv con “Kruna” di Nevena Božović. La cantante nasce in Kosovo, e studia musica fin da piccola. Nel 2008 viene premiata dal nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con una medaglia d’argento alla miglior voce. Dopo aver partecipato nel 2013 all’Eurovision Song Contest, Nevena Božović entra nella giuria del 2015 per decidere chi avrebbe rappresentato la Serbia al successivo contest internazionale.

Eurovision Song Contest - Vincerà San Marino?

Quest’anno la ritroviamo sul palco dell’Eurovision Song Contest, con un ruolo più attivo, nella prima semifinale e forse anche alle finali!

Slovenia all’Eurovision Song Contest con Zala Kralj & Gašper Šantl

La Slovenia entra per la prima volta all’Eurovision Song Contest come parte della Jugoslavia. Dal 1993 partecipa 24 volte al contest, mancando soltanto 2 volte e ottenendo il suo miglior piazzamento con due settimi posti, rispettivamente nel 1995 e nel 2001.

Negli anni all’Eurovision la Slovenia ha adottato in misura uguale canzoni in lingua inglese e slovena, preferendo però la lingua ufficiale del Paese per l’edizione di quest’anno, alla quale partecipa con Zala Kralj & Gašper Šantl, che portano “Sebi”.

La potremo ascoltare all’Eurovision Song Contest nella prima semifinale. Il duo composto da Zala Kralj & Gašper Šantl è nato di recente, nel 2017, ma il successo che Zala e Gašper hanno avuto a casa li rende certi delle loro possibilità all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv.

Spagna all’Eurovision Song Contest con Miki

La Spagna partecipa all’Eurovision Song Contest nel 1961 per la prima volta, e dal 1999 entra a far parte dei “Big Five”. Dall’anno del suo debutto non manca ad un’edizione per il numero maggiore di volte consecutive tra i Paesi che hanno partecipato all'Eurovision negli anni.

La Spagna ha vinto per due anni consecutivi, nel 1968 e nel 1969, ospitando però solo l’edizione del 1969, a Madrid. La cantante vincitrice del 1968, a dirla tutta, non avrebbe nemmeno dovuto partecipare all’edizione di quell’anno, non fosse stato per la prima scelta, che era ricaduta sul cantante Joan Manuel Serrat. Ad un paio di settimane dal contest, infatti, il cantante catalano avrebbe deciso di optare per una performance in catalano e non in spagnolo. A causa delle condizioni politiche del Paese, però, Serrat fu subito rimpiazzato dalla cantante Massiel, che strappò la vittoria al Regno Unito, quell’anno ospitante il contest, per un solo punto.

Ma la cultura catalana, in quegli anni messa da parte per forza di cose, ritorna quest’anno all’Eurovision Song Contest con “La Venda” di Miki, rappresentante della Spagna, che troveremo certamente alla finale.

Eurovision Song Contest - Tutti i partecipanti, uno per uno

 

Svezia all’Eurovision Song Contest con John Lundvik

La Svezia partecipa all’Eurovision Song Contest dal 1958 e da allora è mancata a sole tre edizioni, collezionando invece 58 presenze. Fin dal 1959 è il Melodifestivalen la competizione televisiva che determina chi parteciperà all’Eurovision per rappresentare la Svezia, proprio come il nostro Sanremo.

Possiamo pensare alla Svezia come ad uno dei Paesi di maggiore successo all’Eurovision Song Contest, seconda solo all’Irlanda, con 6 vittorie contro le 7 di quest'ultima. Una delle vittorie in questione è dovuta ai famosi ABBA.

Sono davvero pochi i Paesi in cui l’Eurovision Song Contest riveste una così grande importanza come in Svezia; si tratta infatti di uno dei programmi televisivi di maggiore rilievo nel corso dell’anno nel Paese scandinavo.

Quest’anno vedremo la Svezia all’Eurovision Song Contest nella seconda semifinale, con “Too Late for Love” di John Lundvik, cantata in inglese. John non è nuovo sulla scena musicale svedese, avendo composto canzoni per eventi di rilievo del Paese e per artisti internazionali, ma meno conosciuti di lui in Svezia.

Oltre a partecipare in veste di cantante e compositore per la Svezia all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv, John Lundvik vi prenderà parte anche come compositore del brano che Michael Rice porterà all’Eurovision per il Regno Unito proprio quest’anno: "Bigger Than Us".

Insomma, due possibilità di vincere per John!

Svizzera all’Eurovision Song Contest con Luca Hänni

Veniamo quindi al primo Paese vincitore dell’Eurovision Song Contest in assoluto, nella prima edizione del 1956. Oltre ad aver vinto quell’edizione, la stessa Svizzera la ospitò, a Lugano. Fu Lys Assia a cantare entrambi i brani che all’epoca venivano portati al contest, che potevano essere cantati dallo stesso o da diversi cantanti. Assia cantò per la Svizzera, quell’anno, sia “Das Alte Karussell”, in tedesco, che “Refrain”, in francese. Vinse quindi il 1° posto con quest’ultima canzone, per poi partecipare ancora al contest anche nel 1957 e nel 1958, con pezzi in 3 lingue, francese, tedesco e italiano, proprio a rappresentare la varietà linguistica della Svizzera. Nel 2011 e nel 2012, poi, la stessa Assia è anche rientrata nuovamente nelle selezioni per partecipare all’Eurovision Song Contest.

Calendario semifinale Eurovision Song Contest

E proprio in quell’anno, il 2012, inizia in Svizzera anche l’avventura musicale di Luca Hänni, che porterà “She Got Me” all’Eurovision Song Contest 2019. Nel 2012 Luca vince la versione tedesca di Pop Idol, a 17 anni, ed è il primo non-tedesco a vincere la competizione musicale. Lo vedremo all’Eurovision Song Contest di quest’anno nella seconda semifinale.

Nonostante l’alto numero di lingue parlate dagli svizzeri, per l’Eurovision Song Contest il Paese ha preferito l’inglese a francese, tedesco e italiano, dal 2004 in poi. Ma le uniche due vittorie per la Svizzera restano in lingua francese, come detto, con Assia, nel 1956, e con Céline Dion e la sua “Ne partez pas sans moi” nel 1988

Quest’anno la Svizzera porterà però un brano in inglese. Ce la farà quindi a vincere a Tel Aviv 2019?

San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera

Chi vincerà l’Eurovision Eurovision Song Contest?

Hai voglia di piazzare qualche scommessa, di quelle speciali?

Puoi controllare le quote di oggi sui vincitori dell’Eurovision Song Contest 2019, qui a CasinoItaliani. Raccogliamo per te quelle dei bookmakers italiani AAMS sicuri e affidabili.

Tu non devi fare altro che scegliere la tua e giocare!

Per i bonus e le offerte attivi, controlla la nostra sezione delle Promozioni, qui a destra della pagina!


Betway Sport € 30 Bonus senza requisiti di scommessa.

Scommetti responsabilmente |


LeoVegas Sport € 100 Bonus.

Scommetti responsabilmente |


Unibet Sport € 10 scommessa gratuita e 50 giri gratuiti.

Scommetti responsabilmente |


Merkurwin € 500 Bonus.

Gioca responsabilmente al casinò |


bet365 Sport € 100 Bonus.

Scommetti responsabilmente |


888 € 500 Bonus.

Gioca responsabilmente al casinò |


Sisal Sport € 225 Bonus.

Scommetti responsabilmente |


 


casinoitaliani.it