Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia - Eurovision Tel Aviv

Partecipanti Eurovision Tel Aviv

L’Eurovision Song Contest, il contest canoro ispirato al nostro festival della canzone nato nel dopoguerra che conosciamo come Sanremo, quest’anno è alla sua 64ª edizione.

Vi prendono parte principalmente i Paesi dell’EBU (European Broadcasting Union), ma non solo quelli europei, invece.

Ad esempio, nel 2015 anche l’Australia è entrata a far parte del gruppo di partecipanti.

Al momento, secondo il regolamento introdotto nel 2012, il numero massimo di partecipanti della finale dell'Eurovision ammonta a 26, cifra che include: il Paese ospitante il contest, i 10 qualificati per ciascuna delle due semifinali e i "Big Five" *.

Ma alle 2 semifinali, che si svolgeranno il 14 e 16 maggio, parteciperanno rispettivamente 17 e 18 artisti.  

* Per “Big Five” si intendono quei Paesi che contribuiscono più ampiamente all’European Broadcasting Union, ossia Francia, Germania, Spagna, Italia e Regno Unito, che ogni anno dal 2000 (dal 2011 per l’Italia, fino ad allora assente dal festival per 14 anni) si qualificano automaticamente per le finali dell’Eurovision.

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia all'Eurovision

 

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia

Eurovision Song Contest

A seguito della vittoria di Netta all’Eurovision 2018 di Lisbona, con “Toy”, quest’anno il contest si svolgerà all’Expo Tel Aviv (International Convention Center); le semifinali si terranno il 14 e 16 maggio, mentre la finale si svolgerà di sabato 18 maggio.

L’Eurovision Song Contest è iniziato nel 1956 con soli 7 partecipanti: Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Olanda e Svizzera. Ma anno dopo anno questo numero cresce sempre più. Aumentano i Paesi partecipanti e parallelamente quelli in cui il contest viene trasmesso.

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia - Chi saranno i vincitori dell'Eurovision?

I Paesi che prenderanno parte all’Eurovision 2019 sono:

Albania, Armenia, Australia, Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Belgio, Cipro,  Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda Islanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Macedonia del nord, Malta, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia sono quindi tra i partecipanti di quest’anno, e qui vogliamo dare qualche informazione in più sulla storia di questi 5 Paesi all’Eurovision Song Contest.

Buona lettura!

Montenegro all’Eurovision Song Contest con D mol

La storia del Montenegro all’Eurovision Song Contest inizia solo nel 2007, ma dobbiamo considerare che nel passato aveva preso parte al contest come Yugoslavia prima e come Serbia e Montenegro poi. Ad esempio, nel 1983 e nel 1984 i concorrenti per la Yugoslavia provenivano dal Montenegro, e lo stesso nel 2005, per Serbia e Montenegro.

Il Montenegro, una volta ottenuta l’indipendenza, si è qualificato per la prima volta per le finali nel 2014, e poi anche l’anno seguente, nel 2015. Proprio nel 2015 il Montenegro ottiene quello che è il miglior risultato fino ad oggi, con un 13° posto di Knez, con "Adio", composta da Željko Joksimović.

Vedremo il Montenegro all’Eurovision Song Contest nella prima semifinale del 14 maggio, con “Heaven” dei D mol, gruppo montenegrino composto da 6 cantanti e formatosi alla scuola di musica privata di Daniel Alibabic, il quale ha preso parte all’Eurovision Song Contest del 2005 a Kiev, ma al tempo per Serbia e Montenegro, e come parte dei No Name. I D mol hanno vinto il Montevizija e si sono quindi qualificati per l’Eurovision di Tel Aviv, sebbene originariamente con il nome "D-moll". I componenti, tutti giovanissimi, sono: Tamara Vujačić, Mirela Ljumić,  Željko Vukčević, Ivana Obradović, Emel Franca e Rizo Feratović. Porteranno un brano in inglese all’Eurovision di quest’anno.

Macedonia del nord all’Eurovision Song Contest con Tamara Todevska

La Macedonia del nord, che partecipa all’Eurovision dal 1998, è uno dei Paesi che hanno riscosso meno successo al contest. Il suo miglior risultato è un 12° posto nel 2006, e di recente si è qualificata davvero poche volte alle finali.

La Macedonia parteciperà all’Eurovision Song Contest di quest’anno nella seconda semifinale del 16 maggio, con Tamara Todevska e la sua “Proud”, che dedica ai suoi due figli.

Tamara nasce in una famiglia di musicisti e si avvicina alla musica dalla tenera età di 6 anni.

Il suo primo album viene rilasciato nel 2005, ma la sua popolarità in Macedonia esplode nel 2015, con il suo primo concerto di Skopje.

Norvegia all’Eurovision Song Contest con Keiino

La Norvegia quest’anno partecipa con un testo in inglese e lingua sami, con il gruppo Keiino, nato nel 2018, che vedremo all’Eurovision Song Contest nella seconda semifinale.

Il gruppo è composto da Tom Hugo, Fred Buljo e Alexandra Rotan, e porta “Spirit in the Sky”.

La loro canzone, che parla della notte e dell’aurora boreale, della natura e della forza che può dare nei momenti di difficoltà, come da antiche credenze nordiche, è stata composta in collaborazione con Henrik Tala, Schramm e Alexander Olsson, e arriva a Tel Aviv dopo aver vinto il Melodi Grand Prix.

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia a Tel Aviv 2019 - Eurovision Song Contest

La Norvegia ha partecipato finora a 57 Eurovision Song Contests dal 1960, mancando solo due volte. Ha vinto per 3 volte, nel 1985 con i Bobbysocks, nel 1995 con i Secret Garden e nel 2009 con Alexander Rybak. Ma la Norvegia è anche arrivata per ben 11 volte ultima al contest, e per ben 4 volte non è riuscita ad ottenere neppure un punto.

Olanda all’Eurovision Song Contest con Duncan Laurence

L’Olanda partecipa al primo Eurovision del 1956 e da allora manca solo a quattro contest, partecipando invece a ben 59.

Ospita l’Eurovision per quattro volte:

  1. a Hilversum, nel 1958, in seguito alla sua vittoria del 1957;
  2. ad Amsterdam, nel 1970, in seguito alla sua vittoria del 1969; 
  3. a L’Aia, nel 1976 prima, in seguito alla sua vittoria del 1975,
  4. e sempre a L’Aia, anche nel 1980, dal momento che Israele non volle ospitare il contest per due volte di seguito.

L'Olanda vince l'Eurovision per 4 volte, nel 1957, 1959, 1969 e 1975; ma l'edizione dell'Eurovision del 1960 non venne ospitata dall'Olanda, essendosi già svolta nel Paese l'edizione del 1958.

L'Eurovision 1960 si svolse invece a Londra, essendo il Regno Unito il secondo classificato dell'Eurovision 1959.

Negli anni l’Olanda arriva però anche a collezionare quattro ultime posizioni alle finali dell’Eurovision e un’ultima posizione alle semifinali del 2011.

Quest'anno la vedremo all’Eurovision Song Contest nella seconda semifinale del 16 maggio, con Duncan Laurence e “Arcade”, brano nato da eventi personali della vita del cantante, ma in cui sono confluiti poi, grazie a Joel Sjöö e Wouter Hardy, elementi diversi e che potranno portare il brano a più persone, come racconta lo stesso Duncan.  

Polonia all’Eurovision Song Contest con Tulia

La storia della Polonia all’Eurovision inizia con la sua prima partecipazione nel 1994, sebbene la Telewizja Polska (TVP) trasmettesse il contest in Polonia già da prima di quell’anno. Il 1994, oltre ad essere il primo anno per la Polonia all’Eurovision, segna anche il suo miglior risultato al contest fino ad oggi, con il 2° posto di Edyta Górniak, che portò “To nie ja!". Ma proprio Edyta Górniak, quell’anno, rischiò quasi di essere squalificata, poiché alle prove del contest cantò la seconda metà del brano in inglese, e all’epoca non si poteva scegliere così liberamente la lingua nella quale esibirsi. Ma, per fortuna, meno della maggioranza delle delegazioni presenti al contest quell’anno decise di denunciare l'accaduto e chiedere che la Polonia venisse squalificata.

Quest’anno a Tel Aviv vedremo le Tulia e ascolteremo le loro voci cristalline in “Fire of Love” (Pali się). Parliamo delle stesse Tulia che performarono un’interessante cover di “Enjoy the Silence” dei Depeche Mode, nel 2017; tanto interessante che gli stessi Depeche Mode decisero di pubblicare la cover sulla loro fan page ufficiale. Nel 2018 il gruppo viene poi lanciato ufficialmente, grazie a show e premi di prestigio. Joanna Sinkiewicz, Dominika Siepka, Patrycja Nowicka e Tulia Biczak porteranno la musica folk polacca sul palco dell’International Convention Center di Tel Aviv, alla prima semifinale del 14 maggio.

Montenegro, Macedonia, Norvegia, Olanda, Polonia - Chi vincerà l’Eurovision?

Hai voglia di piazzare qualche scommessa, di quelle speciali

Puoi controllare le quote di oggi sui vincitori dell’Eurovision, qui a CasinoItaliani. Raccogliamo per te quelle dei bookmakers italiani AAMS sicuri e affidabili.

Tu non devi fare altro che scegliere la tua e giocare!

Per i bonus e le offerte attivi, controlla la nostra sezione delle Promozioni, qui a destra della pagina!


Unibet Sport 100% fino a € 10 scommessa gratuita e 25 giri gratuiti per Troll Hunters 2.
Scommessa senza rischio fino a €10+50 free spin per Book of Dead

| Si applicano Termini&Condizioni


Merkurwin 100% fino a € 500 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


Sisal Sport 25% fino a € 225 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


LeoVegas Sport 50% fino a € 100 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


bet365 Sport 100% fino a € 100 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


888 125% fino a € 500 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


Betway Sport 0% fino a € 30 Bonus senza requisiti di scommessa.

| Si applicano Termini&Condizioni


 


casinoitaliani.it