Partecipanti dell’Eurovision - Tel Aviv 2019

Partecipanti dell’Eurovision 2019

L’Eurovision Song Contest, il contest canoro ispirato al nostro festival della canzone nato nel dopoguerra che conosciamo come Sanremo, quest’anno è alla sua 64ª edizione.

Vi prendono parte principalmente i Paesi dell’EBU (European Broadcasting Union), ma non solo quelli europei, invece.

Ad esempio, nel 2015 anche l’Australia è entrata a far parte del gruppo di partecipanti.

Al momento, secondo il regolamento introdotto nel 2012, il numero massimo di partecipanti della finale dell'Eurovision ammonta a 26, cifra che include: il Paese ospitante il contest, i 10 qualificati per ciascuna delle due semifinali e i "Big Five" *.

Ma alle 2 semifinali, che si svolgeranno il 14 e 16 maggio, parteciperanno rispettivamente 17 e 18 artisti.  

* Per “Big Five” si intendono quei Paesi che contribuiscono più ampiamente all’European Broadcasting Union, ossia Francia, Germania, Spagna, Italia e Regno Unito, che ogni anno dal 2000 (dal 2011 per l’Italia, fino ad allora assente dal festival per 14 anni) si qualificano automaticamente per le finali dell’Eurovision.

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria - La storia dei Paesi all'Eurovision di Tel Aviv

 

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria

Eurovision Song Contest di Tel Aviv

A seguito della vittoria di Netta all’Eurovision 2018 di Lisbona, con “Toy”, quest’anno il contest si svolgerà all’Expo Tel Aviv (International Convention Center); le semifinali si terranno il 14 e 16 maggio, mentre la finale si svolgerà di sabato 18 maggio.

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria all'Eurovision Tel Aviv 2019

L’Eurovision Song Contest è iniziato nel 1956 con soli 7 partecipanti: Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Olanda e Svizzera. Ma anno dopo anno questo numero cresce sempre più. Aumentano i Paesi partecipanti e parallelamente quelli in cui il contest viene trasmesso.

I Paesi che prenderanno parte all’Eurovision 2019 sono:

Albania, Armenia, Australia, Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Belgio, Cipro,  Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda Islanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Macedonia del nord, Malta, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria sono quindi tra i partecipanti di quest’anno, e qui vogliamo dare qualche informazione in più sulla storia di questi 5 Paesi all’Eurovision Song Contest.

Buona lettura!

Grecia all’Eurovision 2019 di Tel Aviv con Katerina Duska

La Grecia fin dall’inizio del 21° secolo è stata uno dei Paesi con il miglior risultato all’Eurovision, includendo la sua unica vittoria, con “My Number One”, cantata da Helena Paparizou. Dal 2001 al 2013, quindi, la Grecia si è piazzata dieci volte tra i top 10, con una vittoria nel 2005 e tre 3º posto nel 2001, nel 2008 e nel 2008. È stata però meno fortunata più recentemente, dal 2014 al 2018.

Da notare che dal 2001 la Grecia partecipa all’Eurovision quasi sempre con canzoni in inglese, mentre dal suo esordio del 1974, e fino al 1998, ha portato esclusivamente brani in greco.

La vedremo all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv nella prima semifinale, rappresentata dal brano “Better Love” di Katerine Duska, cantante di origini greco-canadesi paragonata spesso a Amy WinehouseKaterine ha preso parte a differenti festival in Europa ed è anche comparsa in campagne televisive in Canada.

La Grecia, che nelle sue 39 partecipazioni dal 1974 non si è mai qualificata ultima all’Eurovision, ha ottime chance con Katerine Duska quest’anno.

Irlanda all’Eurovision 2019 di Tel Aviv con Sarah McTernan

Passiamo ora alla verde isola di smeraldo: l’Irlanda. La Repubblica d’Irlanda vanta un record imbattuto all’Eurovision Song Contest di ben 7 vittorie e un altro di 3 vittorie consecutive, insieme a quattro 2º posti. Si è classificata per 18 volte tra i primi 5!

Partecipa al contest dal 1965, anno dell’Eurovision di Napoli, e da allora manca solo 2 volte, mentre conta 52 partecipazioni.

All’Eurovision Song Contest di Tel Aviv parteciperà nella seconda semifinale, del 16 maggio, con “22” di Sarah McTernan, terza classificata alla 4ª edizione di “The Voice of Ireland” del 2015, cantante, musicista e mamma di una bimba di 2 anni e mezzo.

Il testo di “22” sarà in inglese, come in 51 delle partecipazioni dell’Irlanda all’Eurovision. Solo nel 1972, infatti, l’Irlanda portò un brano in irlandese, ma arrivò 15ª.

Islanda all’Eurovision 2019 di Tel Aviv con Hatari

È in islandese il brano “Hatrið mun sigra” (“Hate will prevail”) di Hatari, gruppo nato nel 2015 e formato da Klemens Hannigan e Matthías Tryggvi Haraldsson e a cui si unisce poco dopo il batterista Einar Hrafn Stefánsson. Anti-capitalista, Hatari porta sul palco dell’Eurovision Song Contest di Tel Aviv tre tra ballerini e coreografi, per lo stesso progetto politico, per “ballare, in pratica, o morire”, come spiegano i componenti dello stesso progetto.

Il brano è in islandese, come solo un altro portato all’Eurovision nel 21º secolo dall’Islanda, contrariamente a quanto accaduto dal 1986 al 1997.

L’Islanda partecipa dal 1986 al contest canoro internazionale, e da allora manca solo 2 volte e ottiene due secondi posti come miglior risultato, rispettivamente nel 1999 con Selma e nel 2009 con Yohanna.

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria a Tel Aviv 2019 - Eurovision Song Contest

Vedremo Hatari all’Eurovision di Tel Aviv 2019 nella prima semifinale del 14 maggio.

Israele all’Eurovision 2019 di Tel Aviv con Kobi Marimi

La vittoria di Netta, con 529 punti, con il brano “Toy” dello scorso anno, ha fatto qualificare Israele direttamente per il Gran Finale dell’Eurovision Song Contest di quest’anno, che verrà ospitato a Tel Aviv.

Israele conta ben 4 primi posti dal suo ingresso all’Eurovision nel 1973, quando si tenne in Lussemburgo. Le vittorie sono nel 1978 e subito dopo nel 1979; a seguire, nel 1998 e lo scorso anno all’Eurovision di Lisbona.

Nonostante le quattro vittorie, Israele non ha ospitato tutti le edizioni successive del contest. Nel 1979 si è tenuto a Gerusalemme, ma nel 1980 Israele ha dovuto rinunciare ad ospitarlo nuovamente per ragioni di budget. Il contest si tenne quindi in Olanda, ma Israele non vi prese parte.

Anche nel 1999 fu Gerusalemme ad ospitare l’evento.

A Tel Aviv 2019 troveremo Kobi Marimi, con “Home”, a tentare di portare a casa una seconda serie di vittorie consecutive per Israele.

Cantante fin dall’età di 13 anni, Kobi, oggi 27enne, partecipa all’Eurovision per Israele dopo aver portato a casa una vittoria per 383 punti nel reality “Rising Star”, lo stesso vinto l’anno prima da Netta Barzilai, prima donna a vincerlo.

Ungheria all’Eurovision 2019 di Tel Aviv con Joci Pápai

L’Ungheria partecipa all’Eurovision dal 1994, e da allora conta 16 presenze. Il miglior risultato è stato un 4º posto con Friderika Bayer. A seguire, può contare un 5º posto nel 2015 e altri 3 risultati tra i top 10, di cui uno portato a casa dallo stesso Joci Pápai, che quest’anno presenta “Az én apám” a Tel Aviv 2019.

Joci cresce a contatto con la musica gitana; suo padre è infatti leader di un’orchestra gitana, ed è a lui che si ispira e per lui che si è dedicato alla musica e non ha mai abbandonato la chitarra. Non ha mai lasciato la musica, a parte un anno in cui, dopo aver partecipato ad un talent nel 2005 e non aver raggiunto il successo, nonostante i numerosi sforzi, decise di allontanarsi e di non ascoltarla più. Fino alla composizione di “Origo”, con cui, al 62º Eurovision Song Contest di Kiev, arriva 8º, come primo musicista gitano che porta un brano con elementi di musica tradizionale gitana.

Quest’anno lo vedremo all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv nella prima semifinale, di martedì 14 maggio.

Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Ungheria - Chi vincerà l’Eurovision?

Hai voglia di piazzare qualche scommessa, di quelle speciali?

Puoi controllare le quote di oggi sui vincitori dell’Eurovision, qui a CasinoItaliani. Raccogliamo per te quelle dei bookmakers italiani AAMS sicuri e affidabili.

Tu non devi fare altro che scegliere la tua e giocare!

Per i bonus e le offerte attivi, controlla la nostra sezione delle Promozioni, qui a destra della pagina!


bet365 Sport 100% fino a € 100 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


Sisal.it 100% fino a € 1 005 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


Betway Sport 0% fino a € 30 Bonus senza requisiti di scommessa.

| Si applicano Termini&Condizioni


Unibet Sport 100% fino a € 10 scommessa gratuita e 50 giri gratuiti.
Scommessa senza rischio fino a €10+50 free spin per Book of Dead

| Si applicano Termini&Condizioni


Merkurwin 100% fino a € 500 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


888 125% fino a € 500 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


LeoVegas Sport 50% fino a € 100 bonus.

| Si applicano Termini&Condizioni


 


casinoitaliani.it