Italia - Serbia ai Mondiali di volley maschile - La Final Six al Palalpitour di Torino, con la diretta e gli highlights della partita

Italia – Serbia, dal Pala Alpitour di Torino – Gli highlights 

Campionati Mondiali di pallavolo maschile Italy - Bulgaria 2018

Il 26 settembre abbiamo potuto seguire il match Italia – Serbia su Rai 2, con i commenti di Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta.

Si prevedeva che Aleksandar Atanasijević, ex compagno di squadra del nostro "zar", avrebbe reso il compito di arrivare alla vittoria poco semplice alla nostra nazionale. E ci aspettavamo il duello in campo.

Speravamo nella medaglia, ma ora la Serbia ha la strada in discesa. Un 3 – 0 che nessuno si aspettava dagli azzurri, ma sappiamo che ai Mondiali nulla è semplice.

Un sacco i giocatori serbi adottati dall’Italia nella nazionale avversaria.

Set per set, come è andata veramente la partita? Vediamo gli highlights del match.

Highlights della partita Italia – Serbia - Torino, Palasport Olimpico

1° set - Brutto inizio per gli Azzurri - 15 - 25

Per l’Italia di Blengini troviamo la solita formazione, con Mazzone, Lanza, Zaytsev, Giannelli, Juantorena, Anzani e Colaci.

Per la Serbia di Grbic: Ivovic, Jovovic, Podrascanin, Lisinac, Atanasijevic, Kovacevic e Rosic. Un sacco di nomi già conosciuti in Italia, e un match che si prevede interessantissimo.

 

Il Palasport Olimpico di Torino è ovviamente al completo.

Gli azzurri in campo alla Final Six dei Mondiali di pallavolo maschile 2018 - In campo Giannelli, Mazzone, Zaytsev, Maruotti e Lanza per la formazione di Blengini

Inizia Ivovic alla battuta, e Juantorena va a punto. Giannelli apre alla grande.

Giannelli serve, ma Atanasijevic porta i riflettori su di sé.

Palla a Lisinac, e il muro dell’Italia, che almeno oggi sembra non voler latitare. Lanza piazza una palla sull’assenza della Serbia.     

Si inizia con il piede giusto, fino al 3 – 3. Ma Atanasijevic ritorna, e al 5 – 5 vediamo uno scambio grintoso per entrambe le squadre, che si chiude sulla ricezione di piede dell’Italia.

La Serbia capovolge la situazione iniziale.

Ivovic alla battuta e si va al time out tecnico per la Serbia.

La nazionale di Grbic va in discesa con il servizio, e nemmeno Zaytsev riesce con facilità sull’attacco, a causa del muro serbo.

Al 10 – 13 Zaytsev va alla battuta, buona, ma la palla passa a Podrascanin. +5 per la Serbia   

Blengini chiama il time out discrezionale.

Gli Azzurri di Blengini in campo per i Mondiali maschili di volley 2018: Giannelli, Mazzone, Zaytsev, Maruotti e Lanza

 

Niente, a +6 la Serbia.

Ma Mazzone piazza un punto deciso, con una palla perfetta da Giannelli.

All’11 – 17 ancora Mazzone, a muro, a conclusione di uno scambio difficile.

Ma manchiamo in difesa, decisamente. Blengini insiste con gli azzurri sulla difesa latitante.

Si chiama il challenge e il 20° punto va alla Serbia, a +8.

Maruotti entra al posto di Lanza, e al 13 – 21 Giannelli è alla battuta, che va su Kovacevic.

Ancora niente difesa, ma la Serbia sbaglia la battuta.

Juantorena, il neo-papà, batte sempre su Kovacevic.

E finalmente il capitano, lo Zar Ivan, va in attacco e regala il 15° punto.

15 – 24, e arriva l’ace della Serbia al set point.

 

2° set – Lanza precisissimo, mentre Anzani alza il muro, ma non basta – 20 -25

Gli azzurri in campo al Palalpitour di Torino per i Mondiali maschili di pallavolo 2018

Anche il 2° set inizia alla grande con un muro azzurro di Lanza contro Atanasijevic.

Lisinac sbaglia la battuta, e si va al 2° punto degli azzurri con Zaytsev.

Va al servizio.

Lanza brilla, un attacco deciso e un'Italia più aggressiva del 1° set.

Ma Juantorena sembra affaticato e assente.

L’Italia sbaglia la battuta, con una finta perfettamente inutile e superflua vista la situazione.

Errore improponibile di Colaci e Lanza, in ricezione. Tanta confusione in questa ricezione azzurra.

Juantorena attacca con decisione e supera il muro serbo. Tocca poi a Zaytsev.

Atanasijevic non ci sta, e ripropone un attacco che va a punto.

+1 per la Serbia e al time out tecnico, al 7 – 8. Blengini chiede ancora agli azzurri che si presti attenzione alla ricezione.

 

Ivovic in battuta. Lanza prova in attacco, ma il punto va alla Serbia per l’invasione di Zaytsev.

Al 7 – 9 una serie di scambi davvero emozionanti, e la Serbia va a +3. La difesa della Serbia è più presente della nostra.

Stiamo compromettendo la finale, e gli azzurri lo sentono. Il peso è grande.

A +5 la Serbia, al 10 – 14.

Sale di 2 punti l’Italia, con Mazzone. Poi ace di Zaytsev, e saliamo di 3 punti.

Gli azzurri in campo al Pala Alpitour di Torino per i Mondiali maschili di pallavolo 2018

È la Serbia a chiamare il time out, date le ultime incertezze.

Finalmente i tifosi azzurri si accendono al Palasport di Torino!

Siamo al time out tecnico, per la Serbia, dopo una ricezione assente dell’Italia, che sembra spaesata. Eppure giochiamo in Italia, a casa nostra!

Sbaglia la battuta la Serbia, con Atanasijevic.

Secondo punto memorabile della partita per Juantorena.

Grande Anzani, al muro a tre.

Ed è subito bis! Una di testa e poi replica il muro e chiama il pubblico degli azzurri. Ma era invasione di Juantorena, si vede dal challenge.

16 – 17 per la Serbia.

Si solleva Anzani, che attacca con tutta la rabbia che ha in corpo.

+3 per la Serbia, ma gli azzurri difendono bene a muro. È Ivan Zaytsev questa volta.

18 -  22, ma lo Zar va a 19, ormai impaziente.

Errore in battuta, dell’Italia prima e della Serbia poi.

Tocca a Zaytsev in battuta. Chiude velocissimo Atanasijevic e Zaytsev perde la palla. Non riceve bene.

Secondo set vinto per la Serbia. L'Italia va meglio del primo set, ma non benissimo.

 

3° set -  Inizio adrenalinico di Mazzone, ma gli Azzurri scivolano - 18 - 25

Gli azzurri in campo al Pala Alpitour di Torino per i Mondiali di pallavolo maschile 2018

Inizio triste per la ricezione italiana in questo terzo set, con Mazzone che non va sulla palla serba. Ogni errore può essere fatale in questa partita, e può compromettere le semifinali per l’Italia.

Giannelli serve, ma va sul nastro. Siamo a 5 - 5.

Juantorena porta l’Italia a +1. Non è completamente assente dalla partita.

6 – 7 e una serie di tentativi di chiusura di Juantorena e Zaytsev, ma inutili, per uno scambio lunghissimo che si conclude a favore della Serbia.

Siamo al time out tecnico all’ sempre per la Serbia.

L’Italia ha perso l’occasione di palloni che potevano chiudere punti felicissimi, mentre è andata bene per la Serbia. La loro ricezione contro i nostri muri, che sono rinati, ma non bastano a colmare le nostre lacune in difesa.

Maruotti attacca con una palla perfetta di Giannelli.

Ma Lisinac ricambia.

8 – 10 e palla a Zaytsev per la battuta su Kovacevic. E il punto va agli azzurri.

Ma la Serbia non cede il vantaggio di 2 punti, nonostante l’errore di Atanasijevic.

Kovacevic sbaglia il servizio, e la palla va al nostro Baranowicz.

12- 16, poi la palla a Podrascanin per la battuta, che va su Colaci, per un 10° ace della Serbia.

13° punto per l’Italia con Juantorena in ricezione e attacco di Zaytsev.

 

Entra Lanza al posto di Maruotti sul 13 - 19.

La Serbia fugge via lontano dagli azzurri, che davvero non riescono più a recuperare lo svantaggio e sono psicologicamente ko.

Scambio lunghissimo e 14° punto per l’Italia a 14 – 20, con la palla di Baranowicz per Lanza.

Il 15° per noi arriva all’errore di Ivovic in battuta e tocca a Zaytsev.

Mazzone mura ed è 16° per gli azzurri che cercano di vincere un set difficilissimo. Provano davvero.

16 – 23 per la Serbia e palla a Lisinac per la battuta.

Si chiama il challenge, e il punto è della Serbia, è certo.

Si va al match point. Il primo di Lisinac su Colaci sfuma, sul 16 – 24. È Mazzone a darci il 17 – 24 e il pubblico di Torino resuscita.

Gli azzurri in campo al Pala Alpitour di Torino per i Mondiali di pallavolo maschile 2018 - La partita del 26 settembre

Lanza in battuta, ma, ad azione in corso, l’arbitro Zanovich chiede il challenge, e l’azione viene interrotta.

Non c’era fallo, e si riprende con una nuova battuta di Lanza.

E chiude la Serbia con 3 set contro la prima vera e triste sconfitta dell’Italia di questi Mondiali.  

 

In nostra difesa e in difesa dei nostri Azzurri, possiamo dire che parliamo di un livello differente. Siamo alla Final Six.

Giochiamo di nuovo domani contro la Polonia, quindi potremmo ancora guadagnarci le semifinali; ma tutto è da vedere, perché oggi giocano USA contro Russia prima e Polonia contro Serbia dopo, nella fascia serale, alle 20:30.

Per consultare il calendario completo delle partite della Final Six, clicca qui.

Per i risultati aggiornati sui punteggi delle nazionali ancora in gara, clicca qui.

Ancora due giornate per la Final Six, e sabato siamo alle semifinali!

 


casinoitaliani.it